La prima vera serratura moderna è stata progettata dallo statunitense Linus Yale nel 1860. Ispirato da un antico modello egiziano ed evolvendo il meccanismo a doppio cilindro pensato dall’inglese Robert Barron, perfezionato dal padre Yale Senior, creò il prototipo della serratura a cilindro.

Sembra incredibile, ma le serrature, così come le conosciamo, sono una tra le invenzioni degli egizi considerate moderne, ovvero di cui ancora oggi facciamo uso. Benché realizzate con materiali “semplici”, come legno e ossa, il loro funzionamento è simile alle nostre moderne serrature a cilindro. Al Museo egizio di Torino è conservato un esemplare di questo meccanismo di apertura risalente al 1600 a.C.

“Quando la serratura era chiusa, la porta era bloccata da un’assicella di legno che si infilava nello stipite e non poteva scorrere perché fermata da un gruppo di asticelle di legno (dette cavicchi) infilate in una cavità al suo interno. Introducendo nella cavità una tavoletta di legno fatta come un ‘negativo’ della disposizione dei cavicchi, era possibile sollevare questi ultimi e liberare il chiavistello: la tavoletta era in pratica un prototipo delle moderne chiavi.”

Enciclopedia Treccani

 

Nei secoli la “serratura” ha subito numerose evoluzioni, ma solo alla fine del XVIII secolo ci si avvicinò all’idea della moderna serratura: il fabbro inglese Robert Barron, nel 1778, ideò il sistema a doppio cilindro.

“In questo dispositivo un cilindro, detto rocchetto, è posto all’interno di un altro cilindro: per aprire la porta il rocchetto deve potere ruotare in modo da muovere, attraverso l’uso di una leva, il catenaccio o chiavistello che impedisce l’apertura della porta. Il ‘trucco’ escogitato da Barron è che la chiave, mentre viene inserita nella serratura, attraversa una serie di meccanismi interni (lamine, pistoncini o altro) che passano sia nel cilindro esterno sia nel rocchetto. Solo se la chiave li allinea secondo uno schema prestabilito si crea l’aggancio che permette la rotazione del rocchetto.”

Sono dovuti passare altri 70 anni prima che Linus Yale, nel 1848, evolvesse la soluzione ideata da Barron, montando il meccanismo all’interno della porta e non più all’esterno. Il Figlio; Linus Yale Jr. perfezionò ulteriormente l’invenzione del padre, e nel 1861 depositò un brevetto per “la prima serratura a cilindro dotata di una chiave piatta dentellata”.

Leggi la storia di YALE […]

Oggi YALE è considerato uno dei marchi più diffusi a livello mondiale. Nel tempo ha sviluppato  numerosi sistemi di sicurezza meccanici, elettronici fino ai più evoluti sistemi smart.

Come tecnici specializzati, tutti i fabbri professionisti di Casa-Azienda sono in grado di intervenire e operare sulle serrature a marchio Yale. Quindi in caso di necessità basta chiamare il numero verde 800 379 590  per ricevere assistenza entro 30 minuti, a qualsiasi ora del giorno e della notte, tutti i giorni della settimana.